Grotte di Postumia in Camper: la Guida Completa alle Grotte più Belle della Slovenia

Grotte di Postumia in Camper. Photo credits: by Postojna Cave

Durante il nostro tour della Slovenia (di cui ti lasciamo il nostro articolo con le informazioni generali) abbiamo avuto modo di raggiungere le Grotte di Postumia in camper.

E possiamo assicurarti che questa era forse la tappa che più di tutte attendevamo con ansia.

stalattiti e stalagmiti
Stalattiti stalagmiti e spaghetti.

Amiamo le grotte, ci affascinano terribilmente, e quando abbiamo modo di visitarne qualcuna non ci lasciamo scappare l’occasione.

Qui sul blog trovi ad esempio il nostro articolo sulle Grotte di Frasassi, orgoglio tutto italiano, ed altri devono ancora essere scritti.

Ma bando alle ciance ed iniziamo il racconto, perché delle Grotte di Postumia c’è davvero tanto da dire.

Grotte di Postumia in Camper: Dove Parcheggiare

E’ molto semplice raggiungere in camper le Grotte di Postumia, sia perché le strade sono comode e ben segnalate…

…Sia perché al tuo arrivo troverai ad attenderti un ampio parcheggio a pagamento, che per la sosta camper notturna ha un costo di 18€ ma che è privo di servizi.

Per la sola sosta diurna, calcola invece 10€.

il brillante di postumia
Il Brillante delle Grotte di Postumia. Photo credits: by Postojna Cave

Gli spazi per i camper sono nella zona riservata anche alle automobili, e li riconoscerai facilmente perché sono ovviamente molto più lunghi degli altri.

Certo non sono tantissimi, ma chi desidera visitare con estrema calma le Grotte di Postumia ha anche un’altra freccia nel suo arco, che è l’area sosta.

L’Area Sosta

Postumia è anche dotata di una comoda area sosta situata a circa 250 m dall’ingresso delle grotte stesse, al costo di 20€/24h e aperta da aprile ad ottobre.

Parliamo di circa 20 posti su asfalto, con corrente elettrica e parziale ombreggiatura.

Lo scarico delle acque grigie può risultare un po’ difficoltoso (meglio attrezzarsi con una tanica) mentre nessun problema per la pulizia del wc chimico.

Trenino di Postumia
In viaggio nelle viscere di Postumia. Photo credits: by Postojna Cave

Vicino all’ingresso delle Grotte troverai diversi ristoranti, ma non contare su supermercati o simili: piuttosto fai la spesa prima di raggiungere Postumia!

L’area sosta è comoda anche per raggiungere con la navetta il Castello di Predjama (l’ingresso al quale può essere acquistato in combo col biglietto per le Grotte), mentre se desideri raggiungerlo col camper calcola circa 15 minuti di viaggio: la strada è bella tortuosa anche se ampia!

Il Campeggio

Come campeggio di riferimento per visitare le Grotte di Postumia ti consigliamo il Campeggio Pivka Jama, aperto da aprile a ottobre e con accesso possibile alle altrettanto belle Grotte di Pivka Jama, visitabili con guida esperta e solo durante la bella stagione.

luci e ombre
Giochi di luci e ombre.

Presso il campeggio, immerso nella natura, troverai un ottimo ristorante e vari campi sportivi.

La Scoperta delle Grotte e dei Suoi Abitanti

Le Grotte di Postumia sono conosciute da tempo immemore, tanto che già gli uomini primitivi le usavano come rifugio.

Ma se ne conosceva solo una minima porzione, poche centinaia di metri attorno all’entrata, e le cose rimasero così a lungo.

Nonostante ciò, nel 1818 erano già famose al punto da scatenare la curiosità dell’Imperatore Francesco I e della consorte, l’Imperatrice Carolina Augusta, che decisero di visitarle.

Ovviamente l’arrivo di due ospiti di tale calibro non poteva essere preso alla leggera, quindi i custodi si diedero da fare per preparare ai sovrani un’accoglienza davvero regale.

targhe commemorative
Le targhe che ripercorrono la storia di Postumia.

Decisero di apporre un grande striscione di benvenuto a valicare le due sponde del fiume che scava ancora oggi le Grotte, il fiume Piuca, ed ebbero quindi bisogno di un volontario che si facesse carico dell’attraversamento, su supporti a dire il vero alquanto precari.

Si offrì il lampionaio Luca Čeč, che attraversò il fiume…e sparì nell’oscurità.

Visto che non accennava a tornare, fu dato per morto.

sala da ballo
La Sala da Ballo delle Grotte. Photo credits: by Postojna Cave

Ma improvvisamente una luce si accese dall’alto di una parete rocciosa, e Luca ricomparve al grido di “Qui c’è un mondo nuovo, qui c’è il paradiso!”.

Aveva infatti scoperto che le Grotte avevano da mostrare molto più di quanto all’epoca si conosceva.

Da lì iniziò con nuovo vigore l’esplorazione delle Grotte di Postumia, e ancora oggi si continuano a scoprire caverne e percorsi nuovi.

A Luca Čeč fu riconosciuto solo alcuni anni dopo il merito della sua impresa, ma per quanto assurdo possa sembrare non fu questa la sua scoperta più impattante.

Vista dal Calvario
La vista dalla cima del Calvario.

Nel 1831 infatti scoprì anche, sempre all’interno delle Grotte, un minuscolo coleottero lungo appena 7 mm (il Leptodirus hochenwartii), piccolo al punto che personalmente ci chiediamo come abbia potuto individuarlo anche considerando la scarsa illuminazione dell’epoca.

Eppure lui lo vide, e questa fu una svolta importantissima dal punto di vista evoluzionistico, in quanto fino ad allora si credeva impossibile che potesse formarsi vita in assenza di luce e quindi in una grotta sotterranea.

Nacquero così la speleofaunistica e la biospeleologia come discipline scientifiche vere e proprie.

Non Tutte le Grotte Sono Uguali: la Caratteristiche di Postumia

Le Grotte di Postumia sono grotte carsiche, quindi molto porose per definizione.

Ciò significa che l’acqua che bagna la roccia non forma laghi o depositi, ma cola via depositando componenti chimici e andando a formare stalattiti, stalagmiti e le altre formazioni.

Non entreremo qui nel dettaglio delle differenze fra le varie strutture naturali: per approfondimento ti rimandiamo quindi alla nostra piccola guida presente all’interno dell’articolo sulle Grotte di Frasassi.

Ma torniamo a noi.

sala bianca
La Sala Bianca: puro carbonato di calcio.

Le Grotte di Postumia si dipanano al momento lungo 24 Km (gli speleologi sono continuamente al lavoro per trovare nuovi percorsi) e tre livelli, il più antico dei quali è quello più superficiale.

Il terzo livello, quello più profondo, vede ancora scorrere il fiume Piuca.

Ed è stato proprio lui, il fiume, che col suo passaggio è andato pian piano a scavare le Grotte.

A Postumia l’umidità è del 92% circa, mentre la temperatura è costantemente intorno ai 10°C.

sala rossa
La Sala Rossa, tripudio di ossido di ferro.

Le formazioni sono di tre colori e di tre composizioni chimiche diverse: le rosse sono depositi ferrosi, le grigie di manganese e le bianche di carbonato di calcio.

Il Trenino Elettrico

Durante la visita guidata non visiterai tutti e 24 i chilomentri delle Grotte di Postumia, ma ne percorrerai 1,5 Km a piedi e, pensa un po’, 3 Km a bordo di un simpatico trenino elettrico.

trenino elettrico
Il trenino elettrico che attraversa le Grotte, unico nel suo genere. Photo credits: by Postojna Cave

Il viaggio dura circa 10 minuti, ma ti assicuriamo che è decisamente d’impatto e che ti farà voltare la testa da destra a sinistra in continuazione per non farti sfuggire proprio nulla.

La cosa peculiare è che Postumia è l’unica grotta al mondo a godere di un mezzo del genere, e questo grazie alla fortuita coincidenza di disporre di un piano quasi perfettamente orizzontale.

Le motrici elettriche, risistemate nel 2015, sono in uso fin dal 1956…

Ma un trasporto dei visitatori su carrelli (prima a spinta manuale e poi con motrici a benzina) era già attivo nel 1872.

Non c’è che dire, davvero un record!

Percorsi di Visita

Ci sono vari percorsi di visita disponibili, alcuni su prenotazione e non adatti a tutti.

Quello base, cha abbiamo intrapreso anche noi, è molto semplice e dura circa un’ora e mezza.

percorso di visita
Un tratto del percorso di visita. Photo credits: by Postojna Cave

Ma alla portata di tutti, e sicuramente anche dei bambini, è anche la versione della durata di 3h; più complesso e destinato solo ai maggiori di 18 anni è il percorso da 8 ore, con passaggi molto stretti e anche alcune arrampicate da affrontare.

Il percorso base, o almeno una sua parte, è adatto anche ai disabili in sedia a rotelle.

A ben pensarci i disabili potrebbero affrontarlo anche tutto, ma solo se muniti di sedia a rotelle elettrica: le salite iniziali sono infatti parecchio ripide!

salendo il Calvario
Scalando il Calvario…

Tutte le visite alle Grotte di Postumia si avvalgono di una guida, e a volte anche di un’audioguida.

Nostro bravissimo anfitrione, il quale ci ha spiegato per filo e per segno sia le Grotte che il Castello di Predjama, è stato Vojko Jurca.

La Varie Sale

Già durante il percorso a bordo del trenino inizierai ad ammirare alcune sale delle Grotte di Postumia, e siamo certi che una in particolare ti colpirà subito: la Sala da Ballo.

In origine qui si organizzavano davvero eventi danzanti, e infatti vedrai appesi al soffitto magnifici lampadari in cristallo di Boemia.

Ma le feste appartengono al passato…

E’ tuttavia durante il percorso a piedi che vedrai la maggior parte delle sale, iniziando dal Calvario.

Come puoi intuire dal nome, questa prima sezione del percorso è in salita, e già da subito vedrai le prime formazioni interessanti.

stalagmiti antiche
Alcune delle stalagmiti più antiche di Postumia.

Qui si trovano infatti le stalagmiti più alte e antiche di Postumia: strutture di 18 m di altezza originatesi in circa 300.000 anni!

Raggiunta la sommità del Calvario ti troverai nel punto più alto delle Grotte, mentre il punto più basso tra i sentieri percorribili si trova 60 m più giù.

Sopra quest’ultimo passa il Ponte Russo, chiamato così perché costruito dai soldati russi durante la Prima Guerra Mondiale.

all'interno delle grotte
Tra antri e caverne ricche di formazioni.

Le Grotte furono infatti utilizzate anche come deposito di materiali durante i due conflitti mondiali, lo sapevi?

Anzi, durante la Seconda Guerra parte del materiale infiammabile qui conservato causò un’esplosione che arrecò moltissimi danni!

Altri crolli sono invece da imputare a cause naturali, come ad esempio ad eventi sismici.

Il brillante
Il Brillante in tutto il suo splendore.

Attraversando il Ponte Russo e continuando il tuo percorso ti imbatterai nella Sala Bianca, ricca di formazioni in carbonato di calcio, e poi nella Sala Rossa, con formazioni ferrose.

E poi vedrai lui, il Brillante, la stalagmite più bianca e lucente di tutta Postumia e simbolo delle Grotte.

Infine un’ultima sala prima di risalire a bordo del trenino elettrico per il viaggio di ritorno: la Sala Concerti.

Col suo soffitto alto 42 m e l’ottima acustica viene ancora oggi utilizzata per ospitare, appunto, concerti.

Il Proteo

Sai che si dice che nelle Grotte di Postumia viva un drago con i suoi cuccioli?

Beh, le cose non stanno proprio così, sebbene in effetti la location sia perfetta…

Qui vive piuttosto una creatura molto rara e particolare: il proteo.

proteo con uova
Mamma proteo e le sue uova. Photo credits: by Postojna Cave

Si tratta di un anfibio lungo 20 – 30 cm, cosa che lo rende il predatore più grande delle Grotte, di forma allungata e colore bianco rosato traslucido.

Ai lati della testa delle branchie rosse piuttosto sviluppate, ma sappi che il proteo è dotato anche di polmoni.

E’ una creatura straordinaria, che diventa cieca dopo circa 15 anni di vita: del resto a cosa servono gli occhi se vivi immerso nelle tenebre di una grotta?

proteo al Vivaio
Un proteo nell’acquario del Vivaio.

Può vivere fino a 100 anni e non mangiare per dieci anni consecutivi, ma in realtà a Postumia è molto ben nutrito.

Questo tipo di Proteo vive solo qui e in pochissimi altri siti in Croazia e in Italia orientale, e tu potrai ammirarlo nell’acquario all’interno delle Grotte, prima del Brillante.

O, ancora meglio, nel Vivaio, una struttura a parte ma sempre all’interno del complesso di Postumia.

Nel Vivaio, se avrai fortuna, potrai anche osservare il Leptodirus hochenwartii e altri piccoli insetti e crostacei.

Costi e Biglietti Combinati

Il prezzo dei biglietti per visitare le Grotte di Postumia varia dai circa 25 ai 43€.

Questo perché potrai acquistare sia il biglietto per le sole Grotte che dei biglietti combinati comprendenti il Vivaio, il Castello di Predjama e/o un’ Expo sulle grotte carsiche.

A te la scelta, ma noi ti consigliamo sicuramente la formula più completa!

Come sempre, ti lasciamo indicata la pagina di riferimento per l’acquisto dei biglietti.

Grotte di Postumia in Camper: le Nostre Conclusioni

Raggiungere e visitare le Grotte di Postumia in camper è stata un’esperienza davvero incredibile, che di certo vorremmo ripetere in futuro affrontando magari il percorso di 3 ore.

ingresso del complesso
L’ingresso del complesso delle Grotte.

Il complesso è meraviglioso e tenuto benissimo, le guide sono davvero preparate e il personale è gentile e accogliente.

Cosa volere di più?

Nulla, ma prima di lasciarti eccoti un altro paio di indicazioni.

Sappi che troverai alcuni negozietti dove fare shopping: noi siamo tornati a casa con un proteo di peluche che abbiamo battezzato Falkor.

Se vuoi mangiare troverai vari locali e ristoranti, davvero per tutti i gusti e le tasche.

hamburger del Magdalena
Il maxi hamburger con pane nero del Magdalena.

Noi ad esempio abbiamo mangiato al Magdalena, un locale che prepara street food home made.

Che meraviglia il loro hamburger con pane nero fatto in casa..!

mulino e trattoria
Il mulino con la Trattoria di Modrijan.

La prossima volta però ci piacerebbe provare la cucina casereccia della Trattoria di Modrijan, all’interno del vecchio mulino (visitabile) sempre all’interno del complesso di Postumia.

Vedi che dobbiamo proprio tornarci..?

E intanto che programmiamo il prossimo viaggio in Slovenia…alla prossima!

 

Grotte di Postumia

Jamska cesta 30, 6230 Postojna, Slovenia

Sito web: https://www.postojnska-jama.eu/it/

Ultimi Articoli

Ultimo video

Articoli correlati

Articoli più letti

Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985, camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.