Lubiana in Camper: Cosa Vedere nella Capitale della Slovenia

Lubiana in camper: alla scoperta di una capitale verdissima
Lubiana in camper: alla scoperta di una capitale verdissima

Durante il nostro tour della Slovenia non poteva mancare una sosta a Lubiana, in camper come di consueto.

Lì abbiamo trovato ad accoglierci la meravigliosa Larisa Skalerič, nostra guida anche per la visita a Bled.

Ed è grazie a lei che abbiamo potuto goderci questa magnifica città e imparare a “leggerla” come se stessimo consultando una mappa.

Ci siamo concentrati sul centro storico e sul castello, e ora siamo pronti a raccontarti la nostra esperienza e a darti qualche spunto per il tuo prossimo viaggio.

Una Città Giovane e Verde

Innanzitutto iniziamo col ricordarti che la Slovenia è indipendente solo dal 1991, e questo vale ovviamente anche per la sua capitale.

Da quel momento in poi Lubiana ha investito tantissime risorse sul suo sviluppo turistico ristrutturando edifici, organizzando eventi, portando alla ribalta la sua storia, enfatizzando la sua gastronomia.

Ma c’è un altro settore in cui Lubiana ha brillato e brilla tuttora, ed è quello ambientale.

Si tratta infatti di una città molto green, sia per la forte presenza di aree verdi, sia per le attente politiche ambientali.

La mobilità in bicicletta ha poco a poco soppiantato quella in automobile, e nel centro storico circolano trenini e tram elettrici.

Il Drago, Simbolo della Città

Come molte città al mondo, anche Lubiana ha un simbolo che la contraddistingue: il drago.

Leggenda narra che Giasone, dopo aver rubato il vello d’oro, solcò le acque del Mar Nero insieme agli Argonauti a bordo della nave Argo.

drago con cattedrale
Uno dei draghi di Lubiana, con la Cattedrale alle spalle.

Da qui navigò lungo il Danubio, e raggiunse poi il fiume Sava e il Ljubljanica, alla cui confluenza si trova oggi Lubiana.

Prima di attraversare l’Adriatico per tornare in Grecia, Giasone e gli Argonauti si imbatterono però in un grande lago, dove viveva un mostruoso drago.

Giasone lo uccise, e in memoria delle sue gesta oggi il drago è il simbolo di Lubiana, insieme al castello.

Se anticamente però il drago doveva incutere timore ai nemici, oggi rappresenta invece potere, saggezza e coraggio, e la sua figura si trova un po’ ovunque in città.

tombino con stemma
Un tombino con lo stemma di Lubiana: il drago e il castello.

Potrai vedere dei draghi decorare il celebre Ponte dei Draghi (e il nome ti dice già tutto), ma ne potrai scorgere la figura anche sui tombini della città.

I draghi abbelliscono anche i loghi dei marchi di alcuni prodotti tipici, come la birra Union che viene prodotta proprio a Lubiana.

E sempre il drago Ljubo, stavolta di peluche, è la mascotte della città.

Piazza Prešeren

La nostra visita del centro storico di Lubiana è iniziata da Piazza Prešeren, che celebra il più importante poeta sloveno, autore, fra l’altro, del testo dell’inno nazionale.

La statua “scandalosa” che commemora il poeta Prešeren.

A Prešeren è dedicata anche la bella statua che decora la piazza, con un’aggraziata figura femminile seminuda a raffigurare la Musa della Poesia.

Bene, proprio questa statua fu a lungo bersaglio di critiche, poiché di fronte ad essa sorge la Chiesa francescana dell’ Annunciazione.

E si sa, le nudità non vanno d’accordo con la religione…

Addirittura all’epoca la ragazza che fece da modella per la statua fu costretta a fuggire lontano, in America, per allontanarsi dagli sguardi malevoli degli abitanti della città.

Da quello che sappiamo laggiù divenne ricca e famosa, e la statua incriminata svetta ancora, con tutte le sue nudità in mostra, in Piazza Prešeren.

chiesa dell'assunzione
La Chiesa francescana dell’Assunzione.

Torniamo per un momento però alla Chiesa dell’Assunzione, per notare che lo stile architettonico è quello barocco.

E poco più in là si trova un bell’edificio in stile liberty.

Ecco, il barocco e il liberty sono i due stili preponderanti a Lubiana, insieme a quello ben più moderno degli edifici di recente costruzione e ai tocchi personali del grande architetto sloveno Jože Plečnik.

I Ponti

Proprio Plečnik realizzò uno dei ponti più belli di tutta la città, che scavalca il fiume Ljubljanica all’altezza di Piazza Prešeren.

triplo ponte
Il Triplo Ponte con Piazza Prešeren

Stiamo parlando del Triplo Ponte.

Costruito sui resti di un antico ponte in legno, fu rimodernato da Plečnik stesso e vide l’aggiunta di altri due ponti pedonali laterali.

A nostro modesto parere, è davvero bellissimo!

Un altro ponte progettato da Plečnik è il Ponte pedonale dei Calzolai, e sempre sua l’idea del Ponte dei Macellai.

ponte dei draghi
Il Ponte dei Draghi.

Ti ricordiamo inoltre il già citato Ponte dei Draghi, che fu la prima costruzione in cemento armato nella città.

Ma oltre a questi, che sono senza dubbio i più famosi, ce ne sono davvero tanti altri…

La Fontana dei Tre Fiumi Carniolani

Superando il Triplo Ponte ci troviamo in breve tempo nella Piazza Civica, dove sorge ovviamente il Municipio.

Ma qui c’è qualcosa che ha attirato ancora di più la nostra attenzione, per via del suo aspetto in qualche modo familiare.

Fontana dei Tre Fiumi Carniolani
La Fontana dei Tre Fiumi Carniolani, ispirata a quella di Piazza Navona.

Stiamo parlando della Fontana dei Tre Fiumi Carniolani, con un alto obelisco nel centro e figure maschili che rappresentano i tre fiumi Ljubljanica, Sava e Krka.

Fu realizzata da Francesco Robba, che per la sua creazione si ispirò…alla Fontana dei Quattro Fiumi di Piazza Navona!

La Cattedrale di San Nicola

Non potevamo non dedicare un po’ di tempo al Duomo gotico, ma purtroppo non siamo riusciti ad entrare causa celebrazione in corso.

Tuttavia non siamo rimasti delusi, perché proprio alla Cattedrale appartiene un portone molto particolare.

dettaglio del portone della Cattedrale
Un dettaglio del portale bronzeo della Cattedrale di san Nicola.

E’ tutto in bronzo, e in bassorilievo sono scolpite le tappe fondamentali della storia della slovena.

Sono inoltre raffigurati per immagini alcuni dei valori cardine della società, come ad esempio il grande legame nei confronti della famiglia.

Un portone molto particolare, che vale certo la pena di essere osservato da vicino con un po’ di attenzione.

Il Castello

Su Lubiana svetta da 900 anni un bel castello, raggiungibile sia a piedi che in funicolare.

castello di Lubiana
Il castello di Lubiana, visto dal basso.

Al suo interno ospita sia mostre permanenti, come quella sulla storia slovena o la collezione di marionette, sia mostre d’arte temporanee.

E proprio qui si trova una delle viti “figlie” di quella storica di Maribor, come simbolo del legame tra le due città.

cortile interno del castello
Il cortile interno del castello.

Presso il castello potrai partecipare a kermesse musicali, mangiare presso l’ottimo ristorante Gostilna na gradu oppure ancora visitare le antiche prigioni.

Infine potrai ammirare dall’alto dell’antica Torre Panoramica tutta Lubiana, e ti garantiamo che ne vale davvero la pena.

Per costi e orari ti lasciamo come riferimento il sito internet ufficiale.

Il Grande Mercato

A Lubiana si trova uno dei più grandi mercati di tutta l’Europa dell’Est, lo sapevi?

bancarelle del mercato all'aperto.
La bancarelle del mercato all’aperto.

Si articola in tre sezioni, una scoperta e due al coperto, e vi si vendono soprattutto cibi e fiori, per lo più del territorio anche se non manca merce più esotica (in questo caso i banchi sono in posizione laterale).

Presso Piazza Pogačar, dove si tiene il mercato all’aperto, ogni venerdì potrai prendere parte alla “Cucina Aperta“, una sorta di show dal vivo durante il quale alcuni chef sloveni cucinano piatti da tutto il mondo.

Occhio però: se piove, nessuno show!

mercato coperto
Il bellissimo mercato coperto, che si trova lungo il fiume.

Potrai poi visitare i due mercati coperti, e sappi che quello sotto il porticato è stato progettato da Plečnik.

Questi gli indirizzi precisi e gli orari di apertura:

  • Mercato all’aperto: da lunedì a venerdì dalle 6 alle 18, sabato dalle 6 alle 16; d’inverno dalle 6 alle 16, domenica e festivi chiuso.


  • Mercato coperto in Pogačarjev trg e Mercato sotto i colonnati di Plečnik: da lunedì a venerdì dalle 7 alle 16, sabato dalle 7 alle 14


Dove Sostare

Per una breve sosta in città potrai lasciare il camper presso il parcheggio del grande parco Tivoli II, in Celovska cesta, 30A (N 46.060120, E 14.497220), a circa 15 minuti a piedi dal centro città.

camper al Tivoli II
Il nostro Asterix presso il parcheggio del Tivoli II.

Il costo è di 2,40€/h dalle 06.00 alle 20.00 e di 6€ dalle 20.00 alle 06.00, con sosta massima consentita di 24h.

Per soste più comode e in campeggio ti consigliamo il Camping Lubiana Resort, attrezzato di tutto punto ma indubbiamente più lontano dal centro.

Lubiana in Camper: le Nostre Conclusioni

Visiteremo ancora Lubiana in camper, perché crediamo che ci sia molto di più da scoprire in questa meravigliosa città.

Vorremmo fare una crociera fluviale sul Ljubljanica ad esempio, oppure visitare qualcuno dei tanti musei che la città ospita…

Magari potrebbe farci (e farti!) comodo acquistare la Ljubljana Card, che offre tanti sconti e gratuità anche per i mezzi pubblici.

Quindi il nostro a Lubiana è solo un arrivederci: alla prossima!

Video in Evidenza

Ultimi Articoli

Articoli correlati

Articoli più letti

Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985, camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.