Batterie al Litio in Camper: Come Funzionano e Quali Scegliere

batterie al litio
Batterie al litio.

Le batterie al litio sono ormai sulla bocca di tutti i camperisti.

Minor peso, resa ed autonomia maggiori: cosa volere di più?

Forse solo che costino un po’ meno di quanto attualmente costano.

Il loro prezzo infatti è più alto di quello di una classica batteria AGM, e inoltre l’impianto del camper va tarato per gestirle al meglio.

Vale quindi la pena spendere di più?

Il gioco vale la candela?

libera in inverno
Fare libera in inverno? Basta essere ben accessoriati e il gioco è fatto!

Secondo noi assolutamente sì, soprattutto se ami praticare la sosta libera o se comunque non vuoi essere vincolato dalla presenza o meno di colonnine elettriche in area sosta, soprattutto in inverno.

In estate infatti potesti non avvertirne più di tanto la necessità se hai installato sul tuo camper dei buoni pannelli solari, ma in inverno…

Vuoi per le minori ore di luce, vuoi per l’inclinazione dei raggi solari, vuoi per l’utilizzo della stufa che di fatto consuma energia, una miglior performance delle batterie è una specie di benedizione divina.

Vediamo però ora in cosa differiscono rispetto alle altre batterie, e analizziamo alcuni dei marchi attualmente presenti sul mercato.

Le Batterie Servizi

Quando parliamo di batteria al litio per il camper ci riferiamo alla batteria servizi, non di certo a quella motore.

Attualmente sono 3 le tipologie di batterie servizi presenti sul mercato, anche se sta progredendo sempre di più lo sviluppo di quelle al grafene che andranno presto ad aggiungersi alle loro sorelle.

Batterie AGM

Sono quelle utilizzate dalla maggior parte dei camperisti, quelle che troviamo già montate sul camper quando ne acquistiamo uno.

L’involucro, che contiene al suo interno l’acido necessario al suo funzionamento, è in fibra di vetro, e fa sì che non si corra il rischio di sversamento anche se la batteria dovesse trovarsi posizionata non in piano.

AGM
Un esempio di batteria AGM.

Il suo rapporto qualità/prezzo è molto elevato, ma pesa davvero tantissimo e ha una velocità di carica piuttosto bassa.

Tieni inoltre presente che la sua resa effettiva è tra il 70% e l’80% di quanto dichiarato dal costruttore: camperista avvisato, mezzo salvato!

Batterie al Gel

Come puoi intuire dal nome, la sua caratteristica principale è che non contiene al suo interno un liquido ma bensì un gel.

E questo la rende ancora più sicura rispetto all’AGM dal punto di vista di possibili sversamenti tossici.

batterie al gel
La batteria al gel, la più pesante in assoluto.

Il suo contro principale è il peso: può arrivare anche ai 30 Kg, e vedi bene che non è proprio l’ideale per il camper da questo punto di vista…

Costa un po’ di più rispetto alla sorella AGM, ma ha una resa effettiva più alta: circa il 90% di quella dichiarata.

Anche lei però non ha una potenza di carica (e, di conseguenza, una velocità di carica) molto elevata.

Batterie al Litio

Veniamo ora alle protagoniste del nostro articolo: le batterie al litio.

O meglio, alle batterie litio-ferro-fosfato (LiFePO4), così come le troverai indicate sul mercato.

Sono batterie molto più leggere di tutte le altre, arrivando a pesare circa 1/3 di una batteria al gel dello stesso tipo (prendiamo ad esempio a paragone due batterie 12V da 100 Ah: 10 Kg invece di 30).

La loro resa è elevatissima, pari a circa il 98%, e anche la loro velocità di carica è alta.

Occhio però: il voltmetro del camper non riesce a controllarne la carica effettiva, e per avere indicazioni corrette in merito ti consigliamo caldamente di montare un apparecchio apposito che prende il nome di Shunt.

Certo costano più di tutte le altre batterie…ma, visto che non sono più così nuove sul mercato, i prezzi stanno via via calando.

E inoltre la loro vita è lunghissima: anche 7 o 8 anni (tutto dipende dai cicli della batteria, nel prossimo paragrafo ti spieghiamo cosa sono), un fattore questo che ti aiuterà ad ammortizzare ulteriormente il costo iniziale.

schema funzionamento batterie al litio
Lo schema di funzionamento di una batteria al litio.

Non contengono liquidi né gel tossici, e quindi sono estremamente sicure anche se inclinate.

C’è chi le considera comunque estremamente pericolose e teme che possano esplodere o prendere fuoco.

Certo questo non è del tutto impossibile…

Ecco perché le batterie più sicure sono quelle dotate di BMS (Battery Management System), un apparecchio che ne controlla la temperatura, le protegge da sbalzi di tensione e da possibili cortocircuiti e ne bilancia le celle.

Durata di Una Batteria: Cicli di Carica e Scarica

La vita media di una batteria si misura sulla base di quanti cicli di carica e scarica è in grado di gestire, perché ti ricordiamo che le batterie servizi sono a tutti gli effetti batterie ricaricabili, come quelle del nostro smartphone.

Vari fattori influenzano il numero di cicli massimi, come ad esempio la temperatura, ma soprattutto bisogna tenere d’occhio la percentuale di scarica raggiunta della batteria prima di sottoporla alla fase di carica.

Non è infatti una buona cosa, a differenza di quanto spesso si crede, far scaricare completamente una batteria prima di ricaricarla, e anzi bisognerebbe cercare di non superare mai l’80% di scarica.

carica e scarica
La vita di una batteria si misura in cicli di carica/scarica possibili.

E’ su questo parametro di riferimento che in media sono calcolati i cicli massimi a cui una batteria può essere sottoposta, e per la maggior parte delle batterie al litio tale valore corrisponde a circa 2500.

Ma se noi ad esempio procediamo con la ricarica quando la batteria è scarica appena del 25%…beh, i cicli aumentano notevolmente, e di conseguenza aumentano gli anni che la batteria stessa può durare.

Come ti dicevamo nel paragrafo precedente, una batteria al litio può durare anche 7 – 8 anni, molto di più di qualsiasi batteria AGM o al gel.

Marchi da Tenere d’Occhio

Le batterie al litio sono prodotte molto spesso in Cina (ma anche l’Italia sta iniziando ad attrezzarsi in tal senso…) e poi importate nel nostro Belpaese.

Ma questo non significa che siano tutte “cinesate”.

Vanno però prodotte come si deve, rispettando precisi criteri di sicurezza, e questo significa che devi fare molta attenzione a quali acquisti, senza farti imbambolare da prezzi magari fin troppo convenienti.

Visto che le batterie al litio sono ormai di moda sono sempre di più le aziende che le importano e le rivendono, e noi di certo non possiamo conoscerle tutte…

Ma alcune sì, e vogliamo parlartene brevemente.

NDS

Chi non conosce NDS?

E’ forse l’azienda italiana leader nel settore delle batterie, e per tantissimi è sinonimo di qualità.

Le batterie al litio a marchio NDS prendono il nome di 3LION, e possono sopportare fino a 5000 scariche (ma di base ne sopportano la metà, precisiamolo).

NDS e 3LINK
La batteria al litio NDS e il suo 3LINK.

Sono dotate di sistema di sicurezza BMS e la loro bassa resistenza interna permette di gestire, in libera e senza ulteriori sistemi di produzione di energia (come ad esempio generatori, Efoy o Zeus), un condizionatore acceso per 4 ore.

Come dicevamo non si può sostituire una batteria AGM con una al litio senza danneggiare centralina e cablaggi, e infatti NDS consiglia di montare anche la sua unità di controllo avanzata 3LINK per bypassare l’impianto elettrico originale evitandogli così di subire stress.

Sui veicoli più moderni, dotati di smart alternator, si può invece montare uno o più DC-DC (convertitore di tensione) come ad esempio il power service della stessa azienda..

Litio Store

Una realtà italiana giovane, portata avanti da 8 anni da un ragazzo che crede davvero in ciò che fa e che vende.

Una chiacchierata con Gabriele sulle sue batterie al litio potrebbe durare per ore, e ancora ne avrebbe da raccontarti…

Il servizio clienti di Litio Store è ottimo, le batterie sono di tante tipologie e tutte dotate di BMS, e i prezzi sono piuttosto contenuti nonostante la buona qualità.

litio store
La batteria Litio Store, col suo involucro perfetto per il sotto sedile del Ducato.

E, cosa che personalmente ci piace molto, è anche molto curato il blog dell’azienda, ricco di articoli interessanti ed esplicativi per aiutare tutti, ma proprio tutti, a comprendere il vasto mondo del litio e delle batterie.

Tra i tanti prodotti che puoi trovare sul sito, uno in particolare ci piace molto: la batteria LiFePO4 inserita in una sorta di valigetta che si incastra alla perfezione sotto al sedile del Ducato.

Pratica, comoda, ben studiata!

Anche le batterie al litio vendute da Litio Store supportano tranquillamente circa 2500 cicli di scarica.

IST Shop

Altra giovane realtà italiana, che si occupa in realtà di vari accessori per il camper e non solo di batterie.

Presso IST Shop puoi trovare infatti anche pannelli fotovoltaici, inverter, spine, cavi e persino frigoriferi portatili e macchine del caffè.

Ma oggi siamo qui per parlarti delle loro batterie al litio, ed allora eccoci a dirti che anch’esse sono dotate di BMS e sopportano all’incirca gli stessi cicli di scarica di quelle degli altri rivenditori (anche se uno dei modelli ne prevede circa 4000).

alloggiamento batterie
Tipicamente le batterie s alloggiano sotto il sedile del passeggero (ma non solo!)

Una delle loro batterie però ha un “di più” interessante: un modulo Bluetooth integrato ed un App Android/iOS per tenere sotto controllo i parametri principali della batteria.

Perfektium

Concludiamo con una realtà nuova di zecca, talmente nuova che sta ancora realizzando il suo sito web.

Parliamo di Perfektium, azienda tedesca che abbiamo avuto il piacere di conoscere lo scorso autunno nella persona dell’assistente alle vendite Elsa, davvero gentile ed entusiasta.

Ti abbiamo già parlato approfonditamente delle batterie al litio Perfekium in un articolo dedicato, ma intanto ti confermiamo anche qui la presenza fondamentale del BMS, mentre i cicli di scarica dichiarati sono più di 4000 (in condizioni ottimali).

perfektium
La nuova batteria al litio a marchio Perfektium.

Anche qui troviamo il Bluetooth integrato per controllare in tempo reale ed in modo pratico le prestazioni e la carica della batteria (o delle batterie, al plurale, se ne monti più di una), ed inoltre abbiamo un film di riscaldamento elettrico brevettato.

Questo permette di gestire temperature anche di -35°C, ma non preoccuparti di un eventuale riscaldamento eccessivo: ricordati che c’è il BMS che vigilia su questo aspetto!

Esistono tre gamme di batterie Perfektium, dalla “base” (adatta a chi si avvicina per la prima volta al mondo del litio e non vuole spendere troppo pur ricercando sicurezza e qualità), all’intermedia alla top di gamma: troverai di certo quella più adatta a te, e se decidi acquistarne una rivolgiti tranquillamente a noi.

Perfektium infatti al momento non si occupa di vendita diretta al Cliente finale, ma possiamo fare noi da tramite tra te e loro.

Scrivici via Whatsapp al numero 3519836988, oppure mandaci una mail ad allemandich@allemandich.it se sei interessato all’acquisto: saremo felici di aiutarti.

Batterie al Litio in Camper: le Nostre Conclusioni

Abbiamo concluso questo piccolo compendio sulle varie tipologie di batterie servizi, con un focus sulle batterie al litio e su alcuni marchi meritevoli di attenzione.

Sono care, questo sì, ma le batterie sono un qualcosa di troppo delicato per potersi permettere il lusso di barattare il costo con la qualità.

Meglio mettere i soldi da parte un po’ per volta e poi acquistare qualcosa di davvero valido e con tutti i sistemi di sicurezza al posto giusto.

Di certo le batterie al litio aiutano davvero tanto a gestire al meglio il consumo energetico in camper, soprattutto in inverno, ma anche se aumentano di un po’ l’autonomia del tuo mezzo non pensare siano la panacea ad ogni male.

Per dirti davvero autonomo dovresti infatti montare un numero maggiore di batterie al litio o abbinarle ad un generatore di corrente: ti abbiamo mai detto che il nostro sogno proibito è lo Zeus?

Ecco, con quello e un paio di batterie al litio saremmo davvero pronti a fare libera in inverno ogni volta che ci va…

In modo virtuoso e corretto ovviamente, ma non è sempre semplice trovare aree sosta con corrente, soprattutto in Italia.

Ma anche all’estero a volte abbiamo problemi, ad esempio a Disneyland Paris: ne adoriamo l’atmosfera sotto Natale, ci staremmo giorni e giorni…

Ma il parcheggio camper non è dotato di colonnine elettriche, e con la stufa accesa (e il nostro frigorifero a compressore) in poco tempo iniziano i problemi.

W le batterie al litio, quindi, e…alla prossima!

Video in Evidenza

Ultimi Articoli

Articoli correlati

Articoli più letti

Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985, camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.