Isola di Rømø e Isola di Mandø in Camper: Scopriamo le Spiagge Carrabili

Isola di Rømø e Isola di Mandø in Camper

Quando ci siamo documentati su quale itinerario seguire in Danimarca, non c’era dubbio che avremmo voluto visitare anche l’isola di Rømø e l’isola di Mandø in camper, entrambe situate nelle Frisone Settentrionali all’interno del comune di Tønder.

Il perché è presto detto: queste isole sono contraddistinte dalla presenza di immense spiagge sabbiose…che si possono percorrere a bordo di veicoli a motore!

Fabio e Asterix sull'isola di Rømø.
Fabio e Asterix sull’isola di Rømø.

Esatto, si tratta di spiagge carrabili, e la nostra curiosità era davvero tanta.

Ma vediamo insieme come vivere al meglio questa esperienza bizzarra e gratuita, cercando di evitare i possibili problemi.

Già, perché di problemi potresti averne… per quanto risolvibili.

Cosa Bisogna Sapere per Guidare sulle Spiagge

L’ovvio inghippo è dato proprio dalla presenza della sabbia, che potrebbe fare incagliare il tuo mezzo.

Le spiagge presentano infatti zone più compatte ed altre in cui la sabbia è più morbida e dove quindi è più facile restare bloccati.

Va da sé che il primo consiglio è passare e fermarsi dove la sabbia è più compatta!

Spesso troverai anche pezzetti di conchiglie che aiutano a creare un po’ di attrito, e per individuare ad occhio le zone più adatte può essere utile parcheggiarsi dove si sistemano i camper più grandi e pesanti.

Ma non farti ingannare, perché tanti corrono comunque il rischio di insabbiarsi pur di essere il più vicini possibile al mare!

Camper parcheggiati su Lakolk Beach.
Camper parcheggiati su Lakolk Beach.

E se nonostante tutto, ti dovessi insabbiare, cosa succede?

Pagando una cifra che va dai 20 ai 50€ circa, anche in base alle dimensioni del tuo mezzo, arriveranno dei veicoli 4×4 e ti traineranno fuori.

Fai attenzione al vento, che spesso soffia forte in queste zone: potrebbe sollevare la sabbia e creare dune anche dove al momento del tuo parcheggio non ce n’erano.

Cosa Puoi Fare Sulle Spiagge

Oltre a guidare sulla sabbia, sulle spiagge puoi ovviamente sostare…ma non puoi pernottare.

Entro le 21.00 dovrai tassativamente spostarti altrove, ma intanto ti sarai goduto una giornata al mare davvero particolare.

Pranzo in spiaggia sotto al tendalino.
Pranzo in spiaggia sotto al tendalino.

Puoi mangiare in spiaggia, aprire il tendalino, tirare fuori tavoli e sedie…

Usa però sempre il buon senso e la buona educazione: noi ci eravamo sistemati il più lontano possibile dal mare, in una zona bella compatta e con pochi camper intorno (ma alcuni erano davvero immensi), e abbiamo potuto sistemarci più comodamente senza dar fastidio.

Torretta di controllo
Torretta di controllo su Lakolk Beach.

Dopo aver pranzato godendoci l’arietta fresca abbiamo però chiuso il tendalino prima di andare a farci una bella passeggiata: tenerlo aperto non avrebbe avuto senso e avremmo ingombrato inutilmente.

Isola di Rømø: Lakolk Beach e Sønderstrand

L’Isola di Rømø, al contrario di quella di Mandø, può essere raggiunta comodamente in camper in ogni momento della giornata percorrendo una strada sopraelevata rispetto al mare.

Qui troverai due spiagge, entrambe molto grandi: Lakolk Beach, a ovest dell’isola (GPS: 55.14525971008352, 8.491030477357812), e Sønderstrand Beach, a sud (GPS: 55.08160162135069, 8.52071230250643).

Con la loro estensione occupano praticamente metà del perimetro dell’Isola di Rømø, e sono entrambe contraddistinte da sabbia chiara e finissima.

Lakolk Beach
Un tratto di Lakolk Beach.

Sono di solito ventilate, e a fine giugno la temperatura dell’acqua è quasi sempre piacevolmente tiepida.

Tutto è ordine e pulizia: in spiaggia non troverai né una cartaccia né un mozzicone di sigaretta, e visto che nei fatti parliamo di più di 10 km solo in termini di lunghezza…beh, niente male!

Anche il mare è molto pulito, e resta poco profondo anche a diverse decine di metri dalla riva.

Non preoccuparti se dovessi vedere che l’acqua a volte non è blu, ma bensì…arancione!

mare arancione
Mare arancione… per via delle alghe.

Il colore si deve alla presenza di un’alga, assolutamente innocua per l’uomo, che durante i periodi in cui si riproduce fa conferire all’acqua questo insolito colore.

E considerando che per riprodursi predilige mari puliti e con fondali bassi, nonché temperature miti, vedi bene come il litorale dell’ Isola di Rømø sia perfetto per lei!

Fabio osserva il mare
Fabio osserva il mare dell’isola di Rømø.

Visto che il vento qui, come già detto, soffia spesso, vedrai il cielo colorato da tanti bellissimi aquiloni, specie a Lakolk Beach, mentre a Sønderstrand incontrerai tantissimi appassionati di sport come il kitebuggy e il landsail.

Dove Sostare sull’Isola di Rømø

La Danimarca è davvero piena di campeggi e aree sosta, e Rømø, essendo tra l’altro molto turistica e molto amata in particolar modo dai camperisti tedeschi, non fa affatto eccezione.

Come leggerai più avanti noi abbiamo preferito fare sosta libera, ma se cerchi un’area sosta davvero “wow” da queste parti ti suggeriamo a mani basse l’Oasen, suddivisa in 3 zone tutte magnifiche.

Isola di Mandø

Anche l’Isola di Mandø ha le sue spiagge carrabili ma, a differenza dell’ Isola di Rømø, non può essere sempre raggiunta con mezzi propri.

Qui infatti le maree giocano un ruolo fondamentale nel collegamento tra l’isola e l’entroterra, visto che quando il mare avanza la strada viene completamente inghiottita dall’acqua e diventa quindi inagibile.

Strada per Mandø allagata
Strada per Mandø allagata.

Potrai raggiungere Mandø quindi solo durante le ore di bassa marea (controlla accuratamente le tabelle orarie per evitare di essere sommerso inaspettatamente!), e potrai scegliere di farlo con il tuo camper o salendo a bordo del pittoresco Mandø Bussen.

Di cosa si tratta?

Mandø Bussen parcheggiato
Il Mandø Bussen parcheggiato.

In sintesi di un trattore che traina una sorta di autobus, e che per una modica cifra (75 DKK, a giugno 2023) fa da spola ad orari stabiliti tra la terraferma e l’isola.

Di norma effettua un unico giro di andata ed uno di ritorno nell’arco della stessa giornata, ed ecco perché purtroppo noi non siamo riusciti a salire a bordo e a visitare Mandø.

E’ stato un vero peccato, perché sappiamo che di tratta di una bella isola, ma proprio non siamo riusciti a gestire gli orari: sarà per la prossima volta!

Dove Sostare a Mandø

Mandø l’abbiamo comunque vista da lontano, perché abbiamo sostato in libera presso un parcheggio gratuito e autorizzato con vista proprio sull’isola.

L’avevamo già puntato su Park4Night, e poi la nostra amica Sara di CamperDiem ci ha confermato che la sosta meritava.

sosta per la notte sull'isola di Rømø
Ecco dove abbiamo sostato per la notte.

Eccoti le coordinate GPS: 55.295876, 8.65537

E in effetti, quanto ci è piaciuta questa location!

Alla sera abbiamo aspettato il tramonto (fino alle 22.00!) insieme ad altri visitatori, e abbiamo atteso che il sole “toccasse” il mare ed illuminasse tutto di una splendida luce dorata.

Un momento davvero “hyggeligt”!

Ah, se non sai di cosa stiamo parlando, corri a leggere il nostro articolo sulle cose da sapere per affrontare un viaggio in Danimarca in camper!

Isola di Rømø e Isola di Mandø in Camper: le Nostre Conclusioni

Di sicuro visitare l’Isola di Rømø e Isola di Mandø in camper è un’esperienza bellissima, che consigliamo a chiunque di vivere.

Ovviamente con le dovute accortezze, come ti abbiamo già detto.

Speriamo comunque di esserti stati utili, e in caso di dubbi o domande non esitare a scriverci.

Alla prossima!

Richiedi un preventivo personalizzato

Per un preventivo personalizzato, compila il form, il nostro tour operator sarà a tua disposizione per concordare  la formula ed il preventivo più adatti alle tue esigenze

Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985, camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.

Ultimi Articoli

Ultimo video

Articoli correlati

Articoli più letti