Alsazia in 4 giorni: Cosa non Puoi Assolutamente Perderti

Uno dei nostri itinerari preferiti quando ci troviamo a passare al confine tra Francia e Germania è senza dubbio costituito dalla tripletta ColmarEuropa ParkStrasburgo.

Comprendendo anche il parco di divertimenti tedesco, per il quale dovrai prevedere una sosta di un paio di giorni, questo piccolo tour può essere comodamente affrontato in 4 giorni.

Quindi andiamo a scoprire questi 4 giorni in Alsazia.

1° Giorno: Colmar

Colmar è la perla dell’Alsazia, caratterizzata da bellissime case a graticcio, per le quali è famosa, e attraversata da canali che hanno fatto guadagnare ad uno dei suoi quartieri il nome di “Piccola Venezia”.

Te l’abbiamo già descritta sotto Natale, con i suoi mercatini tipici e le luci sfavillanti, ma Colmar merita una visita in qualsiasi stagione.

canali e case di colmar
Canali e case a graticcio: i simboli di Colmar.

Noi amiamo passeggiare per il centro cittadino e perderci poi nelle vie che costeggiano i canali, che regalano scorci pittoreschi in qualsiasi momento della giornata.

Se vuoi fare un po’ di shopping di prodotti tipici della zona ti consigliamo i buonissimi biscotti della Maison Alsacienne de Biscuiterie, che vende anche online, oppure uno dei tanti souvenir a tema cicogne, uccelli che in zona potrai incontrare pressoché ovunque.

Dove mangiare a Colmar

Noi ti consigliamo senza alcun dubbio di assaggiare la magnifica tarte flambée cucinata dal locale La Krutenau , in Rue de la Poissonnerie 1, nel quartiere dalla Piccola Venezia.

tarte flambee
La tarte flambee è una delizia: sottile, croccante, saporita.

Si trova proprio sul canale e prepara solo tartes flambées (una sorta di pizza bassa e croccante condita con panna acida, cipolla e pancetta, con o senza formaggio gratinato).

In inverno all’esterno del locale viene costruita una vera e propria baita in legno, riscaldata ed addobbata per l’occasione: molto caratteristica!

Dove Dormire a Colmar

Se arriverai col tuo camper ti consigliamo di pernottare in un’area sosta a poca distanza a piedi dal centro, in Rue Henry Wilhelm.

fiori e colori a colmar
Colmar è magnifica da visitare in ogni stagione

Il pernottamento è gratuito, mentre la sosta diurna è a pagamento: la cosa è facilmente risolvibile parcheggiando durante il giorno il tuo mezzo in una delle vie limitrofe.

2° e 3° Giorno: Europa Park

Ti abbiamo portato con noi in questo stupendo parco di divertimenti tedesco sia a Natale che durante la stagione normale, pertanto non ci dilungheremo tanto nella descrizione.

loop del blue fire ad europa park
Il grande loop del Blue Fire ad Europa Park

Richiede una tappa di un paio di giorni per essere esplorato al meglio, perché conta un numero elevatissimo di attrazioni di ogni genere, cosa che lo rende adatto sia ai grandi che ai più piccini…e con “grandi” intendiamo anche i nonni!

Durante la stagione invernale gli orari di apertura del Parco sono ridotti rispetto al normale, anche perché troverai le attrazioni acquatiche ed alcuni ottovolanti chiusi…ma, come per Colmar, vale una visita in qualsiasi stagione.

Ma a proposito di acqua: sai che ora potrai goderti una giornata anche a Rulantica, il bellissimo parco acquatico al coperto di Europa Park aperto tutto l’anno?

Ti assicuriamo che è davvero favoloso!

Dove Mangiare ad Europa Park

Ti consigliamo uno qualsiasi dei ristoranti e dei bar disponibili all’interno del parco, a seconda delle tue esigenze alimentari e dei tuoi gusti personali…non rimarrai deluso, e potrai scegliere tra vari stili di cucina.

Ed e Snorri di ghiaccio
Ed e Snorri in forma di sculture di ghiaccio

Per la sera invece, se deciderai di pernottare presso il campeggio, ti suggeriamo sicuramente di cenare presso uno dei locali del resort, la Cantina Amigo o il Silver Lake Saloon: a te la scelta!

Dove Dormire ad Europa Park

Ti abbiamo già segnalato sia il Camp Resort che i numerosi hotel 4 stelle presenti nel parco, e qui sta a te scegliere la tua sistemazione ideale, anche in base al mezzo di trasporto prescelto per il tuo viaggio.

Camp Resort Europa Park
Il Camp Resort di Europa Park, un campeggio che sembra un villaggio dell’Old Wild West.

Nel paese di Rust, che ospita Europa Park, troverai comunque un gran numero di ostelli e hotel disposti ad accoglierti se deciderai di optare per sistemazioni più low cost.

4° Giorno: Strasburgo

Sede del Parlamento Europeo, è una città dinamica, vivace, dove storia e modernità si mescolano tra loro e formano un connubio perfettamente riuscito.

Splendidi i mercatini di Natale, di cui ti abbiamo raccontato, ma anche il resto dell’anno la città è degna di essere visitata.

la romantica Strasburgo
Strasburgo è una città davvero affascinante e romantica.

Bellissimo il centro, dove svetta la cattedrale di Notre Dame col suo calendario astronomico: è uno dei più grandi al mondo, e la cattedrale stessa è un gioiello di architettura gotica ed è considerata una delle più belle d’Europa.

Se vuoi dedicarti a un po’ di shopping di alto livello fai un salto alla Galerie Lafayette: sono un tripudio di grandi firme e potrai trovarvi di tutto.

Per acquisti un po’ più tipici, invece, addentrati nelle vie del centro, non necessariamente quelle principali.

Dove Dormire a Strasburgo

Col tuo camper potrai scegliere di soggiornare presso il campeggio della catena Indigo , da cui potrai comodamente raggiungere il centro di Strasburgo con i mezzi pubblici.

Notre Dame a Strasburgo
La magnifica Cattedrale di Notre Dame.

L’altra opzione è quella di pernottare presso l’area sosta gratuita (a pagamento le operazioni di carico/scarico e l’elettricità) che dispone però di un numero molto limitato di posti e non è sempre agibile.

4 Giorni in Alsazia: le Nostre Conclusioni

Che ne pensi di questo piccolo itinerario di 4 giorni in Alsazia?

Noi amiamo ripeterlo spesso, ogni volta che abbiamo voglia di un po’ di svago e di “sapore di casa” in terra straniera.

cicogne alsaziane
Le cicogne, simbolo dell’Alsazia.

Il top secondo noi è durante il periodo di Natale, ma ogni stagione ha il suo fascino e le sue prerogative.

Facci sapere qual è il tuo itinerario del cuore e…alla prossima!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Chiara Mandich
Chiara Mandich

Classe 1985, camperista dalla nascita, è sia l’autrice dei testi del sito che di alcune delle fotografie.